Le ultime Crociate

Le ultime Crociate

La quarta crociata (1202-1204), bandita da Innocenzo III, incontrò sin dall’inizio serie difficoltà di natura finanziaria, per far fronte alle quali i suoi capi si accordarono con la Repubblica di Venezia, accettando di restaurarne l’autorità su Zara e, successivamente, di sostenerne le pretese al trono di Costantinopoli, che fu conquistata e saccheggiata.

La conquista di Costantinopoli da parte dei Veneziani nel 1204
(D. Tintoretto, palazzo Ducale, Venezia)

Nacque così l’impero latino d’Oriente (sul cui trono salì Baldovino di Fiandra come Baldovino I di Costantinopoli) sopravvissuto fino alla riscossa bizantina, culminata nella presa della città nel 1261 da parte dell’imperatore Michele VIII Paleologo. La quarta crociata non aveva tolto ai turchi la Terra Santa, ma aveva abbattuto l’impero bizantino.

La strategia delineata per la quinta crociata (1217-1221), che si diede come primo obiettivo la conquista del porto egiziano di Damietta, prevedeva un attacco all’Egitto, la presa del Cairo e una campagna per assicurarsi il controllo della penisola del Sinai. Questo piano non poté tuttavia essere portato a compimento a causa del mancato invio dei rinforzi promessi dall’imperatore Federico II dopo la presa di Damietta, nuovamente perduta nel 1221.

Le ultime Crociateultima modifica: 2003-07-11T10:27:51+02:00da tempudo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Le ultime Crociate

  1. sulla notizia di una antica allenza anno 1351 con i Lascaris di Ventimiglia (sepolti alla Valletta in Malta) negli ANNALES du Chateau de BESTAGNO sono state raccolte le notizie storiche su cui sta nascendo un inedito soggetto per film e libro ” CODICE OMNIA dell’ORDINE della ROSA rossa ”
    by Clodewriter

    e-mail: free-lance@tisc ali.it

Lascia un commento